Bibione : sport, divertimento e … molta pioggia!!!!

 a cura di Tiziana D’Aquila e Alessia Pennisi

Quest’anno tutte le sedi appartenenti all’istituto”Michele Amari” hanno aderito al progetto sportivo tenutosi a Bibione.
Siamo partiti giorno 3 Maggio e abbiamo preso l’aereo presso l’aeroporto di Catania. Dell ’Istituto di Linguaglossa hanno aderito solo alcuni alunni di tre classi , per un totale di 12 alunni. Il progetto prevedeva lo svolgimento di diverse attività sportive: tiro con l’arco, beach volley, beach soccer, pallacanestro, pallavolo, lezioni di hip-hop e di winserf , palestra e, inoltre, avevamo a disposizione una grande piscina riscaldata dotata di scivolo , dove noi tre ragazze della III B, abbiamo passato la maggior parte del nostro tempo.
La sera dopo la cena potevamo recarci nella discoteca del villaggio oppure stare con gli animatori che organizzavano varie serate per noi alunni. Il villaggio era molto grande e al suo interno vi erano vari negozi dove poter fare delle compere come il bazar, il minimarket ma, oltre a questi, vi era anche una parte destinata a dei piccoli alloggi molto confortevoli , muniti di televisione e cucinino ; ma purtroppo noi del “M. Amari” a causa di un “piccolo” disguido siamo stati costretti a pernottare in una colonia ( Colonia Pio XII) che si trovava ad una notevole distanza dal villaggio in cui si svolgevano le varie attività sportive.
Naturalmente i professori accompagnatori erano i docenti di educazione fisica dei vari istituti , Nelly Vasta per il nostro liceo scientifico di Linguaglossa , e per quanto riguarda le altri sedi i professori: Aletta, Cageggi, Velardita, Fresta, e Basile.
Come in tutte le gite, anche qui noi alunni abbiamo avuto a disposizione del tempo libero che abbiamo utilizzato per visitare Bibione e fare delle compere.
Il progetto prevedeva 5 giorni e 4 notti di cui quattro giorni erano destinati alle attività sportive e ai vari tornei mentre l’ultimo allo svago e al puro divertimento a Gardaland.
Sicuramente il quinto giorno è stato più entusiasmante rispetto agli altri, non solo per l’andata al parco dei divertimenti ma perché, dopo quattro giorni di pioggia, finalmente il tempo ci è stato favorevole con una splendida giornata di sole.
Gardaland , per chi non c’era mai stato , si è presentato stupendo, ricco di attrazioni e di giochi di tutti i generi: per bambini ma anche per persone che amano sfidare il brivido. I più pericolosi? Sicuramente erano “Space Ventigo” e “Blue Tornado” … infatti noi siamo ancora sorpresi di aver trovato il coraggio di salirci sopra!
Questo progetto sicuramente è stato molto costruttivo per apprendere nuovi sports , ma, soprattutto, è stato indimenticabile perché abbiamo avuto l’occasione si socializzare con molti ragazzi e, nonostante il cattivo tempo e i vari imprevisti, siamo riusciti a divertirci e a trascorrere cinque giorni davvero fantastici!